The Beauty and a Pile of Books

Stavo seduta, in mezzo a fili d’erba; 
I raggi del sole flirtavano nel giardino, tra i rami degli alberi, i nidi d’uccelli, i fiori variopinti, e quell’altalena che si lasciava dondolare dal vento, scricchiolando un po’, leggera, sospesa nell’aria. 
Il gatto aveva l’aria crucciata, mi guardava, raggomitolato su se stesso, le orecchie tese, pronto a qualsiasi rumore,impercettibile. 
Ed io stavo lì, con il mio solito quaderno d’appunti, dove scrivevo qualsiasi cosa mi fosse venuta in mente, qualsiasi frase, qualsiasi pensiero. 
Mi lasciavo trasportare dalle parole che una dopo l’altra di formavano nella mia mente, per poi essere trascritte e lasciare una scia d’inchiostro d’indelebile. 

Ho sempre amato scrivere.
E’ la mia passione.
E’ un modo per rifugiarmi in un mondo tutto mio, è un modo per sfogarmi, o anche solo per passare il mio tempo. I latini lo chiamavano “otium”, il saper dilettare con le parole, con la musica o con l’arte.
Ho creato questo blog proprio per questo motivo, per passare il mio tempo dietro la cosa che mi piace più fare: scrivere;  e per migliorare nella scrittura, per essere criticata da voi, lettori;
Perché non si finisce mai di imparare e di apprendere, e io ne ho ancora  tanta strada da fare.

Mi chiamo Deborah, e spero di riuscire un giorno a realizzare il mio sogno.

Annunci