The Beauty and a Pile of books si trasferisce!

Avete letto bene!
Ho da poco inglobato l’intero blog su altervista!
Mi dispiace lasciare wordpress, è qui che il blog è nato, ed è qui che mi ha dato tante piccole soddisfazioni!
Vi ringrazio per avermi seguita fin qui, e spero che continuate a seguirmi!
xxx
Baci
Debbi96

The Beauty and a pile of Books

Annunci

#Speciale GMG Cracovia 2016

“Di quanti beni ci ha colmato il Signore! […] 
Tanto più dobbiamo ringraziare il Signore,
Che ci ha fatto uscire dall’ Egitto
Che ha fatto giustizia del faraone
Che ci ha liberato da tutti i nemici
Che ci ha dato le loro ricchezze…
Che ha aperto il mare per noi…
Che vi ha affondato i nostri oppressori…
Che ci ha donato un cammino nel deserto…
Che ci ha nutrito con il pane della vita…
Che ci ha dato il giorno del Signore…
Che ci ha donato la nuova alleanza…
Che ci ha fatto entrare nella chiesa…
Che ha costruito in noi il suo tempio…
e lo ha riempito del suo spirito Santo
nel perdono dei peccati!
Cristo nostra Pasqua è risorto per noi!
Alleluja”

Continua a leggere “#Speciale GMG Cracovia 2016”

Post-Flash #2

Vi do un buongiorno un po’ assonnato e stanco!
Stamattina mi sono svegliata presto e mi sono messa subito a studiare la mia amata Storia Romana!
Voglio vedere quanto sarà amata, quando arriverò alle guerre puniche – che odio.  Continua a leggere “Post-Flash #2”

Liebster Award 2016

Regolamento:

1 – Ringraziare chi ci ha premiato

2 – Scrivere qualcosa sul blog che preferite

3 – Rispondere alle 11 domande del blogger che ci ha nominato

4 – Scrivere, a piacere, 11 cose su di te

5 – Nominare a tua volta 11 blog con meno di 200 followers

6 – Formulare 11 domande per i blogger nominati

7 – Informare i blogger della nomination Continua a leggere “Liebster Award 2016”

I miei consigli ♥

Buongiorno cari lettori!
Rieccomi!
Oggi vorrei aprire un’altra rubrica #Imieiconsigli – in questi giorni sono piena di idee!
Ho pensato che, dato che amo leggere recensioni e consigli su libri, per decidere se inserirli nella mia infinita lista di libri da leggere, forse potrei anche io dare consigli.
Sebbene non sono allo stesso livello di molte di voi!
Comunque sia ho notato che ci sono alcuni libri che io ho letto, dei quali non ne fa voce quasi nessuno. Per cui ecco i miei primi 3 consigli!

3.  Ma le stelle quante sono? – Giulia Carcasi

Non ho incontrato nessuno che conosce la Carcasi.
Autrice italiana, nata nel 1984, e giornalista, la Carcasi ha anche scritto “Io sono di Legno”, “Tutto torna” e “Perché si dice addio”.
Forse qualche sua citazione l’abbiamo trovata in giro per il web, estrapolata dal contesto, ma credetemi se vi dico che io adoro questo libro.
La Carcasi non cerca di descrivere situazioni complicate, ma solo un dolce amore nato tra i banchi di scuola.
Alice e Carlo sono all’ultimo anno di Liceo, tra professori, brutti voti, vacanze, genitori , amici , sms.
L’una è uno spirito critico, una sognatrice, non si omologa al resto del mondo, l’altro è un ragazzo un po’ imbranato, con la testa tra le nuvole, impacciato, introverso e senza maschere.
I due iniziano a conoscere un po’ l’uno dell’altra proprio all’ultimo anno; quando lei cade tra le braccia del belloccio della situazione, e lui si fa ammaliare dalla vip della classe.
Entrambi sognano un futuro promettente, cercando di farcela al meglio possibile per uscire dal Liceo con un buon voto, entrambi si cacciano nei guai, entrambi si innamorano.
E’ una storia travolgente e semplice, da leggere mentre stai affrontando un viaggio, ti terrà compagnia mentre starai sorseggiando una tazza di te, ti darà serenità e una leggerezza propria di ragazzi di 18 anni, che sognano un futuro prosperoso e pieno zeppo di sorprese.

” -La guardo ancora. E ancora. E ancora. Ha i capelli raccolti, un po’ umidi sulla fronte. Non c’è stato niente tra noi. Niente baci, niente sesso, niente di niente. Però mi sento pieno. Mi sento pieno di lei.”

2. Lo Strano mondo di Alex Woods – Gavin Extence

Molto più complicato è invece ” Lo strano mondo di Alex Woods”, l’unica volta che ho parlato di questo libro, e il mio interlocutore lo conosceva, è stato perché l’ha portato ad un esame dell’università.
Lo consiglio sempre perché mi ha dato tanto, forse fin troppo.
Mi manca sia Alex, sia il signor Peterson, i due protagonisti della storia.
Mi manca quest’amicizia fuori dal comune, mi manca il modo in cui Alex vedeva il mondo.
E mi ha affascinata.
Ma partiamo dall’inizio: Chi è Alex?
Alex è un ragazzo che soffre di crisi epilettiche,  e l’unico modo per sconfiggerle è ascoltare la musica classica ed enumerare i nomi delle costellazioni. Alex ama l’astronomia, e tutte le notti guarda le stelle, circondato dai suoi fidati libri.
Un’altra cosa che lo calma è leggere: si chiude in un piccolo cunicolo ed inizia a leggere libri di ogni tipo.
Un giorno si imbatte -non vi dico come, per non raccontarvi tutta la vicenda- in un giardino, sormontato da una fitta siepe, e la prima cosa che si vede di fronte è un grosso fucile.
Spero di aver acceso in voi un po’ di curiosità! Vale proprio la pena di leggerlo!

“Sai cosa avrebbe detto la signora Peterson?, mi chiese lui.
Ci pensai su per un po’.
– Forse che non avrebbe mai dovuto prestarmi il libro, e che in fin dei conti se l’è cercata.
In realtà è una cosa che avrebbe potuto dire mia madre, ma non avevo molti altri termini di paragone. Il signor Peterson fece una smorfia, che interpretai come la sua personale versione di un sorriso.
– Risposta sbagliata. Avrebbe detto che un libro è un grande strumento per condividere le idee, ma al di là di questo non è nient’altro che polpa d’alberi. Mi avrebbe detto che mi stavo comportando come un vero idiota. Capisci cosa intendo?
Anche su questo ci riflettei per un bel pezzo.
– Forse significa che il libro in sé non è importante , perché contano le idee che ci sono dentro. Ma io so che quel libro ERA importante, perché era un regalo, e non posso mica ricompr… –
– Non sto dicendo che quel libro non era importante, ma che esistono cose PIU’ importanti. Sto dicendo che le cose veramente importanti di quel libro… be’, non avevano niente a che fare con l’oggetto in sé. Perché stanno tutte qui -, a questo punto il signor Peterson si picchiettò la fronte, vicino alla tempia, – e non sono andate da nessuna parte. Capisci ADESSO?”
3. Le Cronache dei Maghi
“Le Cronache dei Maghi” – o in originale “The Beautiful Creatures” –  è una saga che racchiude 4 libri : “La sedicesima Luna”, ” La diciassettesima Luna”, “La diciottesima Luna”, “La diciannovesima Luna”.
Pochi conoscono questa saga, che a parer mio, è una delle più belle saghe fantasy.
Io l’ho scoperta, perché avevo visto il primo e omonimo film.
Ma non c’è bisogno che io dica che ” Il libro è migliore!”.
Siamo a Gatlin, una piccola cittadina del Carolina, nella quale tutti si conoscono, ma nessuno ha visto uscire dalla propria casa – o castello, come lo si vuole intendere- il vecchio Everwood, la cui famiglia aveva fondato la città.
Il protagonista e narratore della storia è Ethan  Whate, ragazzo che abita con suo padre, e la vecchia Amma, che dopo la morte della madre, si era presa cura del ragazzo come un figlio.
Un giorno una nuova ragazza si trasferisce a Gatlin, Lena Duchannes, nipote del vecchio Ravenwood, e inizia a frequentare la stessa classe di Ethan.
Tra i due c’è qualcosa di molto più forte che li lega, perché Ethan sin da prima che lei si trasferisse, la sogna ogni notte.
Non vi racconto ogni particolare, né come i due si sono conosciuti, ma ve lo consiglio vivamente, perché non è quello che sembra.
Non è la solita storia d’amore impossibile tra due giovani di mondi diversi, non è il solito romanzetto per ragazzi, non sono i soliti personaggi, non è la solita lotta bene contro male.
Questa saga è molto, molto di più.
E’ amore, amicizia, coraggio, speranza, fede, sacrificio.
Nel corso dei libri vedremo il mutare dei personaggi, la loro caparbietà, il loro coraggio, l’amore che provano gli uni verso gli altri.
E ci innamoreremmo, ci innamoreremmo di Ethan, di Lena, di Link, di zio Macon, di Amma, di Ridley… e tutti i personaggi che incontremmo nel corso del nostro cammino. Troveremo la via.

“Nei sogni ero io quello che cercava di salvarla, ma era stata lei a salvare me, è questa la verità.”

 

Debbi96

#Le10cose che fa un bibliofilo

Girando sul web, ho pensato di non aver mai scritto articoli del genere.
#Le10cose sarà un nuovo tag per altre nuove idee, ma vorrei iniziare da “Le 10 cose che fa un bibliofilo “, ispirandomi alle mie abitudini e a ciò che di genere usa fare chi legge. Continua a leggere “#Le10cose che fa un bibliofilo”